Incontro con Alberto Simone: i ragazzi dello JULIA riflettono sull’importanza della Vita e ne discutono con l’autore

Dalla scuola Primo piano

di Redazione

Quello a cui abbiamo assistito non è stato solo un incontro con l’autore, ma una lezione di vita, fatta da un grande Maestro, Alberto Simone, che ha saputo farci emozionare e che ci ha insegnato a “amare nello stesso modo i giorni di sole e quelli di tempesta”.

Il 15 febbraio scorso Alberto Simone ha incontrato i Ragazzi dello Julia. Quanti di noi abbiamo letto un libro e avremmo voluto fare delle domande all’autore? La possibilità di interloquire con la persona che ha effettivamente pensato e scritto le storie contenute nei libri letti, è un’esperienza che tutti gli amanti della lettura vorrebbero fare. Scrive Vera Sighinolfi: “Una storia condivisa è un terreno di incontro molto fecondo(…). Tanto più preziosa allora sarà l’occasione in cui sia possibile condividere con l’autore stesso le emozioni e i pensieri suscitati dalla lettura”. E aveva ragione! Vivere le stesse emozioni, riflettere sul senso della vita e sulla nostra unicità, sul potere dei nostri pensieri, sul valore del nostro presente è proprio quello che abbiamo fatto oggi con il nostro primo ospite di “Incontro con l’autore”. Attraverso “Istruzioni per l’uso”, così le definisce l’autore, Alberto Simone ci ha insegnato a “conoscere la vita più intimamente” e “a lasciarci andare”. È necessario vedere il lato positivo della vita, dei suoi eventi (come la malattia, la separazione e la morte) e dei suoi sentimenti, come la sofferenza e la paura. Bisogna capirla e accettarla! Non lasciamoci travolgere dai vari momenti, non dimentichiamoci di noi. “Quello che ci caratterizza è l’unicità, nessuno è stato come noi prima nel passato, lo è nel presente, e lo sarà nel futuro. Siamo pezzi unici. Siamo più preziosi dell’oro e dei diamanti”, così si è espresso l’autore. A rendere particolarmente interessante l’incontro sono stati non solo le tematiche affrontate, ma anche il modo di comunicare con il suo pubblico, la sua straordinaria empatia: immagini metaforiche come quella del pilota e dell’astronave, esercizi mentali svolti, come “Il gioco della mente” e domande particolarmente significative poste dei ragazzi hanno colorato l’evento di forti emozioni e profonde riflessioni. Quello a cui abbiamo assistito non è stato solo un incontro con l’autore, ma una lezione di vita, fatta da un grande Maestro, come Alberto Simone, che ha saputo farci emozionare e che ci ha insegnato a “amare nello stesso modo i giorni di sole e quelli di tempesta”. Mettendoci in guardia dai nostri pensieri, definiti “peggio di una tigre” l’autore ha, inoltre, concluso così questo spettacolare evento: “Amatevi e siate gentili con voi stessi ”. Degna di nota è stata, senza dubbio, anche la partecipazione degli alunni che è stata attiva e particolarmente sentita. Ed è proprio a loro che si è rivolto l’autore, augurandogli di essere “ semi che germogliano”.
Attimi davvero emozionanti hanno caratterizzato questa mattinata del LIceo Julia e in un mondo in cui siamo prodighi di noi stessi e ci dimentichiamo della nostra persona, vivere questi momenti di riflessione è particolarmente importante e necessario.
Con la speranza che ci possano essere anche in futuro eventi di questa portata e che Alberto Simone ritorni ad incontrare i nostri ragazzi, ringraziamo il nostro Dirigente Scolastico, Maria Brunetti, Gianfranco Benvenuto della Libreria Aurora, tutti i professori e i ragazzi dello Julia che hanno reso possibile la riuscita di questo primo appuntamento dell’ “Incontro con l’autore”.

Sharing is caring!