Alberto Simone incontrerà i Ragazzi dello Julia

Attualità Primo piano

Di Myriam Molinari e Francesco Tocci

Al via! Si parte con il primo appuntamento del progetto “Incontro con l’autore”. Sabato 15 Febbraio alle ore 10:00 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “V. Julia” Alberto Simone incontrerà gli alunni dello Julia. “Ogni giorno è un miracolo” è il titolo del suo ultimo libro che i ragazzi, con l’aiuto dei docenti, hanno deciso di leggere, analizzare e commentare insieme. Il  progetto “Incontro con l’Autore” nasce  con l’obbiettivo di  far nascere e crescere  l’amore per la lettura come apertura verso  l’immaginario, il fantastico, il mondo delle emozioni, così da formare la persona sotto l’aspetto cognitivo, affettivo-relazionale, sociale all’interno di un mondo multimediale.  

Come diceva Pier Paolo Pasolini: Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”.

Il libro di Alberto Simone, appunto, è un inno alle emozioni. Quello che l’autore ci racconta è una storia particolare, quella del suo amore  per la VITA, un rapporto vero e profondo che si va ad instaurare solo con la sua completa accettazione, una totale resa ad essa, derivata dall’esperienza e dalle tante volte in cui, contro questo muro, ci si trova a sbattere la testa. Il tutto è dettato da una profonda e radicata consapevolezza del fatto che, se non si impara ad accettare la vita in tutte le sue sfumature, alla fine ne saremo sopraffatti. Essa ci sorprenderà sempre, nonostante tutti gli obiettivi che ci siamo prefissati, ponendo ostacoli sul nostro cammino; ostacoli che spesso, però, vanno interpretati come quello che comunque ci arricchirà, proprio come il ballerino, il cui ballo, senza la forza di gravità, perderebbe di significato. Da ciò si evince un tema molto caro all’autore: l’aspetto dualistico dell’universo, ovvero il fatto che l’esistenza di ogni cosa sia dovuta all’esistenza del proprio opposto. Per questo non bisogna mai operare separazioni arbitrarie, non dobbiamo prediligere un aspetto piuttosto che un altro, poiché farlo ci renderebbe incompleti.

Il libro offre spunti di riflessione interessantissimi per guardare il mondo, attraverso una forte spinta motivazionale, da una diversa prospettiva, utile alla crescita interiore. Se si mettono da parte vittimismo e autocommiserazione e ci si concentra su ciò che veramente si desidera, questo avverrà. Con uno stile pungente, schietto, ma semplice, ci manda un messaggio che arriva dritto al punto, un invito calzante a prendere in mano le redini della nostra vita, ad uscire dalla comfort zone. “Siamo noi stessi creatori di miracoli ogni volta che scegliamo l’amore al posto della paura”.

Sharing is caring!