I ragazzi della IV A dal Senato al Parlamento Europeo dei Giovani.

Attualità Dalla scuola Primo piano

di Francesco Miranda

È ufficiale: i ragazzi della classe IV A del liceo scientifico hanno superato la preselezione nazionale del concorso indetto dal Parlamento Europeo Giovani (PEG). Si tratta degli studenti Adimari Valeria, Branca Rossana, Gaccione Irene, Martelli Elisabetta, Miranda Francesco, Perri Angelo, guidati dalla prof.ssa Rosaria Martino. Questa volta il concorso non prevedeva la stesura di un vero e proprio disegno di legge, bensì di una proposta di soluzione, in lingua inglese secondo clausole introduttive ed operative, su come l’Unione Europea possa rendere maggiormente accessibile la possibilità di conseguire un percorso di istruzione terziaria, specialmente a coloro i quali provengono da contesti svantaggiati. I ragazzi hanno iniziato il loro progetto documentandosi in merito al funzionamento dell’istituzione Scuola all’interno dell’Unione Europea e alla gestione che l’UE fa dei propri fondi. Con molto impegno e fatica, tra le varie statistiche e le diverse leggi, hanno realizzato la loro soluzione, compilando un piano di redistribuzione degli interventi economici, che li ha portati a superare la prima fase. Dal 23 al 28 marzo 2020 gli studenti protagonisti si dovranno recare a Volterra, una delle sedi ospitanti la seconda fase di selezione nazionale, dove dovranno discutere, proporre e confrontarsi con gli altri gruppi selezionati, per cercare di affinare una migliore soluzione a livello europeo. Che riescano a superare anche la seconda fase? Questo non si può sapere al momento. Sicuramente ce la metteranno tutta per cercare di farcela. In ogni caso hanno già dimostrato di essere ragazzi con la testa sulle spalle, che vogliono far sentire la propria voce, ragazzi che stanno interagendo con il mondo che li circonda, e lo stanno facendo con le intenzioni di chi vuole dominarlo questo mondo, ragazzi che vogliono cambiarlo, migliorarlo, perché chi meglio dei ragazzi può riuscire a farlo.

Cos’è il PEG (Parlamento Europeo dei Giovani)

Lo European Youth Parliament (EYP) è un organismo indipendente, apartitico e senza fini di lucro, fondato nel 1987 a Fontainebleau, gestito da giovani per giovani. EYP si articola in 39 Comitati Nazionali – l’Associazione Parlamento Europeo Giovani (PEG) è il Comitato Nazionale di EYP in Italia – che organizzano oltre 600 eventi ogni anno coinvolgendo circa 35.000 giovani da tutta l’Unione. Scopo di EYP è la promozione e lo sviluppo di una più vasta dimensione europea tra i giovani di età
compresa fra i 16 e i 26 anni attraverso il confronto con coetanei di altre nazioni su argomenti di attualità (diritti umani, ecologia, economia, sanità, etc.). All’interno di questo forum i giovani di ogni paese europeo imparano a discutere e lavorare insieme in un clima di collaborazione e di convivenza civile, nel rispetto delle differenze e delle caratteristiche irrinunciabili dei singoli paesi.

Sharing is caring!